Notiziario della Federazione IV/ 2021



Riunione del Comitato centrale del 26.04.2021 di Patrick Dal Mas


Per l’Ufficio Presidenziale, in entrata della riunione di comitato, il Presidente saluta i membri, questa volta riuniti in presenza secondo le norme di protezione vigenti. Di seguito informa i presenti che la preposta commissione della camera degli Stati ha respinto (dopo che il Nazionale l’aveva accettata con una maggioranza risicata) un’iniziativa parlamentare, lanciata l’indomani della bocciatura della nuova legge sulla caccia, che chiede di migliorare la protezione di alcune specie sensibili (in sostanza quelle legate alla caccia bassa) e la gestione del lupo. Il Nazionale ha deciso di sospendere al momento la trattazione di questa iniziativa. Le associazioni ambientaliste si stanno comunque muovendo per allargare la lista delle specie protette. Di seguito si discute e si prepara la riunione dell’Assemblea Delegati, prevista online l’8 maggio prossimo.


Per l’Area Comunicazione il responsabile informa che:

  • il documento che definisce la strategia di comunicazione interna ed esterna per il periodo 2021-2025 è ultimato ed è stato inoltrato in visione al Presidente e al Vicepresidente. Lo stesso verrà presentato e discusso in seno al Comitato in una delle prossime sedute. In fase di allestimento anche i preventivi per un sondaggio sulla caccia in Canton Ticino.

  • il termine d’inoltro delle informazioni contenute nella prossima Newsletter è il 17 maggio.

  • il sito è stato aggiornato con importanti informazioni soprattutto per quanto riguarda il menu “tiro”.


Per l’Area Segretariato e Finanze il responsabile informa che i conti 2020 sono stati revisionati dalle persone competenti e sono stati approvati. Per l’Assemblea Delegati i Distretti sono stati informati della possibilità di coordinarsi, da un punto di vista logistico, organizzando un punto di ritrovo comune – nel rispetto delle vigenti normative e adottando le necessarie misure di protezione – onde potere seguire l’AD in streaming per il tramite di una sola connessione. I membri di Comitato saranno invece riuniti in presenza presso l’Hotel Unione a Bellinzona. Al Comitato viene presentata la scaletta dell’evento, molto densa quest’anno in quanto vi sono diverse trattande da evadere a causa dell’annullamento della scorsa edizione a causa della pandemia.


Per l’Area della Gestione Venatoria il responsabile presenta le proposte sulla gestione venatoria (riguardanti la prossima stagione) pervenute dai distretti e il Comitato le preavvisa. Un documento con una sintesi delle proposte, il preavviso del Comitato e una breve motivazione saranno inviati al più presto ai presidenti distrettuali.


Per l’Area della Gestione del Territorio il responsabile informa che anche quest’anno si è notato che alcune società, nell’inoltrare le proprie proposte di interventi habitat, non rispettano la procedura che comunque è ampiamente esplicitata sui canali di comunicazione della FCTI. Questo purtroppo provoca degli spiacevoli ritardi e degli intoppi da evitare in futuro.


Per l’Area Formazione ed Esami il responsabile informa che agli esami scritti avvenuti in presenza lo scorso sabato 24 aprile, 91 candidati sono stati promossi e 24 bocciati. Si tratta di un risultato soddisfacente, ottenuto anche grazie al nuovo sistema dei corsi online che facilitano il ripasso dei vari contenuti e che sono stati apprezzati dai candidati cacciatori. Visto l’elevato numero di candidati che si presenteranno agli esami orali, gli stessi dovranno essere “spalmati” su due settimane e non solo su una.


Per l’Area Tiro il responsabile informa di aver presenziato alla presentazione del progetto del nuovo stand di tiro del Ceneri. La FCTI inoltrerà le proprie richieste di modifiche/aggiunte in base alle necessità del mondo venatorio (linee di tiro a 200m, cinghiale corrente, ecc.).

272 visualizzazioni