Cerca

Grande interesse alla serata di Rivera!



Quasi centotrenta i presenti che hanno seguito in modo attento ed interessato la conferenza del dr. Luca Visconti, veterinario e cacciatore. Libero professionista, egli collabora con i Servizi della Caccia della Provincia e Varese ed è responsabile unico del controllo ungulati presso il macello di Luino per le zone a confine con il Gambarogno e il Malcantone.

Dopo una breve introduzione sulla gestione venatoria nella regione, il Dr. Visconti è entrato nel dettaglio delle modalità del controllo degli ungulati. Ha dapprima esposto gli aspetti biometrici e l’importanza del rilevamento di dati come il peso, l’età, la lunghezza del metatarso e della mandibola che permettono, se convenientemente elaborati, di seguire le variazioni della costituzione fisica degli effettivi e di riflesso l’andamento degli stessi. Ma un altro aspetto importante toccato è stata  la visita sanitaria, ossia il monitoraggio di patologie della selvaggina o di malattie pericolose per la salute pubblica. Il relatore ha trattato anche gli aspetti dell’eviscerazione, il trasporto e la conservazione della preda, insistendo anche sull’etica nel tiro, onde evitare, oltre che sofferenze all’animale, lesioni alla carcassa (colpiti in cavità addominale) che potrebbero compromettere l’utilizzo delle carni. Al termine dell’interessante conferenza è seguita un’animata discussione. In conclusione il presidente federativo, dopo essersi complimentato con il relatore per l'ottima presentazione, ha ringraziato il numeroso pubblico per l’interesse e la rispondenza, segno di apprezzamento per l’impegno della FCTI nella formazione continua dei cacciatori ticinesi. Torneremo più in esteso sull'argomento nel numero di aprile della nostra rivista federativa.

0 visualizzazioni