Cerca

Notiziario della Federazione VI/ 2019



Riunione del Comitato centrale del 24 giugno 2019, di Patrick Dal Mas.


Per l’Ufficio Presidenziale, in entrata di seduta, il Presidente saluta i membri di Comitato e informa i presenti dell’Assemblea Delegati di CacciaSvizzera, avvenuta lo scorso 22 giugno a Stans. Ci sono state delle modifiche statutarie e di organigramma. Le principali riguardano l’avvicendamento alla presidenza, lasciata da Hanspeter Hegli dopo 9 anni, sostituito dal friborghese Anton Merkle. Da sottolineare che il nostro Presidente Fabio Regazzi è stato nominato Vicepresidente! Sostituiti inoltre altri tre membri di comitato di CacciaSvizzera. Il Presidente traccia poi un bilancio della partecipazione della FCTI alla fiera internazionale di Martigny, Passion Nature. Si tratta di un’esperienza sicuramente positiva per quanto concerne l’immagine della FCI fuori dai confini cantonali e per i diversi nuovi contatti allacciati. Probabilmente l’affluenza alla fierabè stata più bassa di quella preannunciata. Per quanto riguarda la revisione della legge federale sulla caccia, ci sono ancora alcuni punti dibattuti tra le camere, come la questione del riconoscimento delle patenti i caccia a livello svizzero, la regolazione del lupo anche in caso di importante danno constatato alla selvaggina e l’obbligo di risarcimento in caso di predazione del lupo anche da parte degli enti coinvolti.


Per l’Area Comunicazione si informa che prosegue il lavoro di aggiornamento del nuovo sito, che sta conoscendo un buon successo dalle visualizzazioni constatate. Il responsabile informa che sono stati constatati, soprattutto con l’ultimo numero di giugno de “La Caccia”, diversi problemi con la lista degli indirizzi, che non sempre è aggiornata come dovrebbe. Un approfondimento della problematica sarà effettuato in questo senso.


Per l’Area della Gestione Venatoria il responsabile informa che il sorteggio per la caccia selettiva allo stambecco è avvenuto recentemente. Sono stati assegnati in totale 56 capi. Non ne sono stati assegnati di più in quanto, dagli ultimi censimenti, non si è constatato un aumento degli effettivi. Il responsabile comunica poi dell’avvenuta riunione della Commissione Consultiva sul regolamento venatorio 2019, in cui la FCTI ha ribadito le proprie richieste decise recentemente dall’Assemblea Delegati. Vedremo se saranno tenute in considerazione dall’autorità competente quando, nel mese di luglio, verrà pubblicato il nuovo regolamento.


Per l’Area Tiro il responsabile informa sul Tiro Cantonale 2019 appena conclusosi, senza incidenti e con una buona partecipazione (244 tiratori), nonostante la meteo capricciosa. Da segnalare l’elevato numero di cacciatori che hanno effettuato la prova periodica di tiro per staccare la patente di caccia alta o bassa. Il Comitato ha anche ricevuto, da visionare, il progetto di ristrutturazione dello stand di Tiro di Olivone, che è appena stato pubblicato. La FCTI si augura che i lavori vengano ultimati prima del prossimo Tiro Cantonale 2020.


Per l’Area Territorio e Habitat il responsabile informa che gli interventi procedono come previsto. Alcuni di essi verranno documentati con immagini e filmati sul sito FCTI.


Per l’Area Formazione ed esami il responsabile informa che gli esami per i candidati cacciatori si sono chiusi da poche ore. Su 76 iscritti iniziali, 39 li hanno superati. La percentuale è in linea con quella degli scorsi anni. Da sottolineare un dato importante: il 90% dei candidati che hanno seguito almeno 2/3 dei corsi proposti dalla FCTI hanno superato gli esami in questione. Dal prossimo anno verranno apportate alcune modifiche del regolamento riguardante la formazione e gli esami dei candidati cacciatori.

212 visualizzazioni