Cerca

Notiziario della Federazione X / 2016



Riunione del Comitato centrale del 10.10.2016 (di Patrick Dal Mas)

In entrata di seduta il Presidente informa che le statistiche della Caccia Alta sono già state rese note dall’UCP, grazie soprattutto all’introduzione delle migliorie tecnologiche recenti. L’Area Ungulati della FCTI si chinerà prossimamente sui dati per un’analisi dettagliata, volta a definire delle eventuali proposte di modifica nel regolamento per l’anno prossimo. Il Presidente si ritiene però deluso dell’atteggiamento di alcuni cacciatori che non sembrano ancora aver capito i principi basilari della gestione venatoria e il ruolo di mediatore (e non decisionale) della FCTI nella definizione del regolamento venatorio.

Anche per quanto concerne il tema delle aperture delle strade in periodo venatorio bisognerà fare chiarezza nel corso di quest’anno, così da proporre un regolamento chiaro per il 2017. In questo senso, altri Cantoni dispongono già di modelli interessanti e funzionali da cui attingere. I presenti vengono poi informati del buon esito della “Giornata della Selvaggina” tenutasi presso il Centro Dannemann a Brissago il 2 ottobre scorso. La manifestazione sarà riproposta a inizio ottobre del prossimo anno. Il Presidente aggiorna i presenti sullo stato dei lavori del gruppo che si sta occupando della definizione delle modifiche organizzative e strutturali da apportare in seno alla FCTI. Durante la prossima seduta saranno presentati i capisaldi del nuovo concetto che il comitato dovrà avvallare, così da poter proseguire nei lavori. Il responsabile della comunicazione informa i presenti della sua partecipazione a un convegno sulla gestione del camoscio che si terrà in Austria e di cui riferirà sulle conclusioni. Per l’Area Segretariato e Finanze, vengono presentate e discusse le date dei principali appuntamenti previsti per il 2017.  Il responsabile presenta la proposta di organizzare un “Gran Galà della Caccia e della Natura” in Ticino (così come già proposto regolarmente in altri Cantoni) e si prevede la definizione di un gruppo di lavoro che si chinerà sulla realizzazione dell’idea. Il responsabile dell’Area Ungulati informa che non ci sono ancora novità da parte dell’UCP  per quanto riguarda il regolamento e i contingenti previsti per la Caccia tardo-autunnale al Cervo. Il responsabile dell’Area della Logistica e Eventi informa che il nuovo furgone della FCTI è arrivato e il Comitato sceglie una delle proposte grafiche di design esterno. Egli comunica inoltre di aver già riservato la sala e il ristorante per l’Assemblea Delegati di CacciaSvizzera 2017, che si terrà in Ticino. Il responsabile dell’Area Habitat, informa che anche quest’anno un progetto ticinese (Società Cacciatori Anzonico e Biaschina) è stato premiato (Fr. 1'000.-) da CacciaSvizzera.  Il progetto del Poncione d’Arzo ha raccolto in totale, per la sua esecuzione, da vari Enti pubblici e Privati, fondi per un totale di Fr. 56'000.- . La FCTI si congratula con questa società per il suo impegno, e indica questo progetto come modello da seguire per le società venatorie cantonali. Per l’Area giuridica, il responsabile informa che è in corso la preparazione di una mozione sul tema recinzioni, da presentare al GC, al fine di modificare la base legale per gestire finalmente questo problema. Vi sarà pure da preparare una bozza di regolamento da sottoporre all’UCP sulla questione strade in periodo venatorio. Il responsabile dell’Area Grandi Predatori informa che è prevista a breve la prima seduta della Commissione cantonale sul tema.

0 visualizzazioni