Cerca

Notiziario della Federazione XI/ 2019



Riunione del Comitato centrale del 23.12.2019, di Patrick Dal Mas

Ufficio Presidenziale:

Il Presidente saluta i presenti e ringrazia i membri del Comitato Centrale e i collaboratori di Area per l’importante lavoro svolto durante l’anno appena trascorso, probabilmente uno dei più difficili per quanto riguarda l’ambito venatorio cantonale. Numerose sono le tematiche ancora aperte che bisognerà affrontare durante il prossimo anno, come quello del deterioramento dei rapporti con i vertici del DT, quello dell’iniziativa per la chiusura della caccia alla pernice bianca (la raccolta delle 7'000 firme a livello cantonale sembra essere riuscita), quello della sicurezza a caccia dopo gli incidenti avvenuti durante la scorsa caccia alta, e quello del referendum sulla legge federale sulla caccia, lanciato dalle principali associazioni ambientaliste nazionali, che mette in serio pericolo il futuro della caccia in Svizzera. Su quest’ultimo tema la FCTI ha voluto recentemente sensibilizzare la propria base inviando una lettera a tutti i cacciatori invitandoli a sostenere, anche finanziariamente, la campagna gestita da CacciaSvizzera, contro il referendum citato. Il Comitato, dopo l’analisi dei conti 2019, definirà l’ammontare che destinerà a favore della campagna.


Area Comunicazione

Il responsabile informa che il 3 gennaio prossimo scade il termine d’inoltro di eventuale materiale da pubblicare sulla rivista di febbraio. Il sito federativo è stato recentemente aggiornato con la lettera informativa riguardante la richiesta di sostegno a favore della campagna contro il referendum contro la revisione della legge federale sulla caccia definita dalle Camere durante l’ultima legislatura. Pubblicato inoltre un testo informativo riguardante il documentario sulla Via Idra di Stéphan Chiesa che andrà in onda ogni giorno su LA1 a partire dal 23 dicembre per una decina di puntate da 25 minuti l’una. Diversi i temi d’interesse territoriali affrontati, tra cui la caccia e la pesca.


Area Segretariato e Finanze

Si discutono la tempistica e l’organizzazione dei prossimi incontri. Per la prossima seduta di Comitato di gennaio si decide di invitare i Gran Consiglieri cacciatori per un breve incontro informativo, e di inviare al Comitato Allargato (Presidenti Distrettuali) in consultazione gli indirizzi per la prossima stagione venatoria, prima di avviare la procedura consultativa fino alla base. Il responsabile comunica che alla prossima seduta verranno presentati i conti 2019, con una possibile perdita causata dalle numerose attività affrontate dal comitato durante l’anno appena trascorso.


Area Gestione Venatoria

Il responsabile informa che il 4 e 5 dicembre scorso hanno avuto luogo due riunioni riguardanti il tema della creazione delle zone di quiete per la selvaggina. Il progetto è dunque indirizzato verso il traguardo finale. Il 23 gennaio prossimo avrà luogo la riunione della Commissione cantonale per il rinnovo delle bandite. L’UCP presenterà il suo progetto dopodiché lo stesso verrà messo in consultazione presso gli Enti e Associazioni interessati. Il responsabile comunica poi i risultati della caccia selettiva al cervo appena conclusasi con il prelievo di 506 capi su 725 previsti dal piano UCP. Nel 2019 sono stati dunque prelevati in totale circa 1’870 cervi. Ricevuti anche i dati (parziali) della caccia bassa, con la cattura di 1’114 beccacce, 84 fagiani di monte, 34 lepri comuni e 22 variabili.


Area Tiro

Il responsabile informa che entro il 31 agosto 2020 oltre 900 cacciatori dovranno ancora superare la prova periodica di tiro per staccare la patente (alta e/o bassa). Per agevolare il passaggio di quest’importante quantitativo di cacciatori la FCTI ha riservato anche due sabati (oltre ai già previsti momenti settimanali del lunedì e giovedì). A settembre 2020 inizierà il secondo turno della prova di tiro per chi ha già superato quella del primo biennio. Il Comitato viene poi informato del primo incontro fra l’Area Formazione e quella del Tiro per la definizione delle prime misure a favore della sicurezza in ambito venatorio.


Area Gestione del Territorio

Il responsabile informa che le Società sono state informate (rivista, sito, ecc.) sulla procedura per la definizione e l’organizzazione degli interventi habitat 2020. Il termine d’inoltro del formulario è previsto per il 15 gennaio 2020.


Area Formazione e Esami

Il responsabile informa che le Autorità hanno recentemente approvato una modifica del regolamento sugli esami di caccia, per cui, se una persona per motivi legali non può momentaneamente possedere un’arma, non può iscriversi agli esami di caccia. Si comunica inoltre che 4-5 candidati cacciatori hanno richiesto di poter beneficiare della possibilità di seguire online i corsi di preparazione agli esami di caccia, negata dall’UCP. Il responsabile informa che un piccolo manuale sulla sicurezza a caccia è in fase di studio presso un apposito gruppo di lavoro interno. Entro fine gennaio verrà presentata una bozza al Comitato. Nel 2021 verrà inserita nella formazione ai candidati cacciatori un’ora-lezione supplementare sul tema della sicurezza in ambito venatorio.

0 visualizzazioni