Trappole letali per la selvaggina: scatta l’interrogazione



Da diversi anni ormai, la FCTI, attraverso i propri canali di comunicazione, denuncia la letalità di alcuni tipi di recinzione, in modo particolare quelle denominate “flexinet”, ma anche quelle metalliche a nodi o il filo spinato abbandonati sul nostro territorio. I deputati Sebastiano Gaffuri e Claudio Isabella hanno inoltrato un’interrogazione al Consiglio di Stato (scarica qui) in cui riportano i dati di un recente studio effettuato in Svizzera, per cui si stima che siano tra i 3’000 e 4’500 gli animali morti a cause delle stesse, tra terribili sofferenze che possono durare anche giorni interi (vedi foto). Lo scopo dell’interrogazione parlamentare, oltre a quello di verificare la portata di tale fenomeno in Ticino e di sensibilizzare sulla tematica, è di capire se e come il mondo politico intende affrontare questo problema sul nostro territorio. Attendiamo con impazienza le risposte in merito da parte del Consiglio di Stato!


Interrogazione recinzione
.pdf
Download PDF • 267KB
Materiale fotografico_all. interrogazione
.pdf
Download PDF • 3.80MB



196 visualizzazioni